Come imballare i bicchieri in vista del trasloco

Traslocare non è mai semplice, e non lo è nemmeno preparare adeguatamente le scatole: ogni prodotto richiede il suo imballaggio, le sue attenzioni e la giusta cautela. Ad esempio: ti sei mai chiesto come poter imballare correttamente i bicchieri in vista del trasloco?

Noi lo abbiamo chiesto agli esperti di traslochiromaeasy.it, una società leader nei trasporti in Italia, e abbiamo riassunto qualche breve suggerimento che – magari – potrà esserti utile in occasione del prossimo trasferimento di casa!

Inizia con lo scegliere bicchieri di dimensioni simili: usare bicchieri o tazze di dimensioni simili ti aiuterà infatti a fare in modo che possano ben integrarsi l’uno di fianco all’altro, riducendo gli spazi vuoti. Quindi, raccoglie e prepara i materiali di imballaggio: raccogli tutti quelli di cui avrai bisogno, tra cui una scatola con le divisioni interne e dei fogli di plastica con le “bolle” (il tipo utilizzato per spedire le bottiglie di vino e liquori). Se non si dispone di questi ultimi fogli, poiché particolarmente onerosi e difficilmente riciclabili, meglio propendere per l’utilizzo di scatole di dimensioni piccole a medie.

Fissa dunque il fondo della scatola, legandolo bene con del nastro adesivo in modo tale da farlo più resistente. Inserisci i divisori all’interno della scatola: se la scatola non ne fornisce di propri, puoi ricrearli attraverso dei rigidi fogli di cartone oppure “sacrificando” una scatola e tagliando le parti che ti servono.  

Prepara dunque la superficie di lavoro, mettendo una pila di carta da imballaggio sul tavolo o su un’altra superficie piana. Prendi il primo bicchiere e posizionalo lungo uno degli angoli della carta da imballaggio. Avvolgi due fogli di carta da imballo attorno al bicchiere, assicurandoti di arrivare fino all’interno inserendo qui dentro le estremità della carta. In questo modo potrai renderti conto che tutta la superficie di vetro non entrerà a contatto con altri oggetti all’interno della scatola, o con i bordi della stessa.

Posiziona dunque il secondo bicchiere all’interno del primo, con una tecnica che è chiamata nidificazione: posiziona quindi i due bicchieri sulla risma di carta da imballaggio, ripetendo il passaggio di cui sopra al fine di evitare che la superficie di ogni bicchiere – a questo punto – entri in contatto con il bicchiere vicino. Inserisci un altro bicchiere e completa fino ad annidare tre o quattro bicchieri, a seconda delle loro dimensioni e peso.

Tenendo l’angolo della carta da imballaggio più vicina a te, avvolgi altri due fogli di carta da giornale intorno alla pila di bicchieri annidati e rimbocca le estremità. Metti quindi i bicchieri sul fondo della scatola o in una delle sezioni (se si utilizza una scatola divisa) e sigilla la scatola: una volta che hai riempito la scatola, infatti, dovrai aggiungere della carta da giornale extra o del nastro sulla parte superiore. Sigillare la scatola e contrassegnala indicando “Fragile: vetro”, etichettandola di conseguenza.

Ripeti le operazioni con calma, avendo cura di trattare con cura ogni bicchiere. Vedrai che all’arrivo tutto sarà intatto!

Comments

comments