Archivio della categoria: Benessere e bellezza

Juan Carlos Marzi: un bollettino per quanto riguarda il 2016

Il giorno del matrimonio, si sa, è un giorno che si ricorderà per tutta la vita. E quando la memoria inizierà a svanire ci saranno le foto a dare una mano. Per questo è necessario assumere il miglior  fotografo matrimonio, che riesca ad immortalare persone, cose e luoghi con professionalità. Tra i più bravi in assoluto nel settore c’è senza dubbio Juan Carlos Marzi, fotografo di Spilimbergo dotato di una tecnica perfetta ma anche capace di dare alle foto un tocco artistico molto suggestivo.

Juan Carlos Marzi è un fotografo assai richiesto, che durante il 2016 ha ottenuto grandi soddisfazioni dal proprio lavoro. Se si osserva la pubblicazione delle anteprime degli scatti effettuati a primavera/estate dell’anno in corso, salta subito all’occhio la qualità, tipica di chi ama il mestiere che svolge.

Ma Marzi non si è limitato a scattare foto in chiesa, in comune e ai rinfreschi. Ha infatti collaborato con importanti progetti. E’ stato chiamato dalla Little Piano School di Udine, e ha partecipato alla creazione di due calendari. Il primo è quello di Spilimbergo, il cui ricavato sarà devoluto alla locale scuola elementare. Il secondo calendario cui Marzi ha preso parte è quello della Onlus Dottor Sorriso, che finanzierà in questo modo la propria attività.

Anche il 2017 si preannuncia un anno ricco di soddisfazioni per Juan Carlos Marzi. La sua carriera è ormai proiettata verso il successo e sarebbe davvero una fortuna riuscire ad ingaggiarlo perché immortali il vostro matrimonio. Questo periodo dell’anno, tra novembre e gennaio, è quello in cui le coppie che intendono sposarsi nel 2017 iniziano a scegliere e a guardarsi intorno. E’ il momento adatto per contattare Juan Carlos Marzi, se si desidera un fotografo di matrimonio dallo stile giovane ma professionale, attento ai dettagli e capace di rendere al meglio l’atmosfera di quella giornata.

Acconciamo i nostri capelli in pochi minuti col fai-da-te: lo chignon “Sock Bun”

Lo chignon è un’acconciatura per capelli intramontabile e da sempre simbolo di eleganza. Sebbene sia grossomodo adatto a tutti i tipi di capigliatura, non è sempre risulta facile realizzarlo, ed è per questo che sono nate tante guide fai da te per realizzarne uno a regola d’arte anche se non si ha una grande manualità.

Uno degli ultimi metodi in voga è il “sock bun”, ovvero un metodo che ci permette di realizzare un perfetto chignon attraverso l’uso di un semplice calzino.

Questo facilita molto il lavoro e permette a qualsiasi donna di poterlo fare senza dover ricorrere ad un numero spropositato di forcine o pinzette varie, cosa che potrebbe risultare alquanto scomoda.

Come abbiamo potuto capire il metodo è semplicissimo e qui vi elenchiamo i passaggi necessari per realizzarne uno pressochè perfetto:

  • Procuriamoci un calzino di qualsiasi tipo e tagliamo la punta con delle forbici in modo da avere due buchi alle estremità.
  • Arrotoliamo tutto il calzino su se stesso in modo da formare una specie di ciambella. Se vogliamo essere particolarmente precise e sicure, possiamo anche chiuderlo definitivamente con una cucitura.
  • Facciamo una coda, stringendo con un elastico normale i capelli all’altezza alla quale vorremmo che si formi lo chignon.
  • Afferriamo la parte finale della coda di cavallo, inseriamo questa nella ciambella fatta dal calzino e arrotoliamo quindi la fine della coda sotto il calzino fino ad arrivare alla base della coda stessa: se il procedimento è stato effettuato correttamente, i capelli dovrebbero a questo punto coprire totalmente il calzino.
  • Potrebbe però capitare che alcuni capelli finiscano ugualmente col fuoriuscire dall’involto: in tal caso si può rimediare tranquillamente con delle pinzette. Se i vostri capelli sono abbastanza lunghi, il procedimento risulterà più semplice, e dovreste riuscire ad infilarli tutti sotto la “ciambella calzino” senza alcun problema.
  • Potete rifinire a questo punto l’acconciatura a chignon come preferite, magari aggiungendo lacca, gel, schiuma o lasciandola semplicemente al naturale per un effetto più morbido.

Questa è una della ultime tecniche fai da te che gira sulla rete ideata proprio per realizzare questa acconciatura, che di solito non è proprio facile da fare.

Con questa tecnica facilissima e veloce, potrete in pochi minuti ottenere un perfetto chignon senza bisogno del parrucchiere, decorando la vostra capigliatura con un’acconciatura elegante e di classe, adatta alle occasioni speciali… o anche solo per andare a fare la spesa con un tocco di signorilità in più!

Extension capelli veri cheratina

Le extension sono uno strumento di bellezza che permette a tutte le donne di modificare il proprio aspetto con l’allungamento e l’infoltimento artificiale dei capelli naturali. Per quanto concerne i capelli extension con cheratina, possiamo affermare che questi vengono immersi completamente nella cheratina, in modo da rendere la ciocca solida e molto resistente. Grazie a questa tecnica, si garantisce alle clienti una perfetta fusione con i capelli naturali e una maggiore durata nel tempo. Per di più la cheratina è dotata di una piccola scanalatura che consente di effettuare un taglio preciso ed è possibile ottenere da una sola ciocca due più sottili. Le extension con cheratina, dunque, sono molto apprezzate perché garantiscono una maggiore durata, per qualsiasi tipo di acconciatura di capelli. Le ciocche extension di capelli veri vengono attaccate sui capelli umani con la cheratina, riscaldata con un ferro apposito. La maggior parte delle donne, preferisce applicare le extension di capelli veri con la cheratina, in quanto la loro durata è maggiore rispetto alle altre tecniche, di fatti quelle con la cheratina possono durare anche per 5 mesi. Inoltre, le extension di capelli veri con cheratina, risultano applicazioni invisibili, confortevoli che non creano spessore e pesantezza alla testa e soprattutto ai propri capelli. Oltre ciò, i capelli ai quali sono state applicate le extension con cheratina hanno un aspetto migliore e naturale, e possono essere acconciate e proprio piacimento, senza che si noti l’applicazione delle ciocche di extension. Quindi, il metodo di applicazione di extension con la cheratina è il migliore, proprio perché le ciocche si integrano perfettamente con la struttura molecolare del capello. Per di più, le extension alla cheratina, hanno una maggior durata a tutti gli stress atmosferici e ai trattamenti ai quali di solito sottoponiamo la nostra chioma. La cheratina è in grado di avvolgere il capello naturale, in modo da rispettarne la sua struttura. Inoltre, le extension con cheratina hanno le medesime condizioni del capello naturale, ovvero si gonfiano quando c’è acqua e si restringono durante l’asciugatura.

Cura calvizie: l’abc della tecnica PRP

Chi ha problemi di calvizie o di perdita dei capelli, oltre a prendere in considerazione le comuni terapie messe in campo per questo tipo di esigenze, spesso e volentieri può trovare conforto anche nella cosiddetta tecnica PRP (Plasma Ricco di Piastrine). Ma in cosa consiste esattamente questa metodologia di cura?

La PRP è un’alternativa nota per via della sua versatilità e dell’efficacia con la quale agisce nella rigenerazione dei capelli.

Come funziona – Nello specifico, si tratta di una soluzione liquida composta da plasma e piastrine. Naturalmente abbiamo a che fare con un liquido assolutamente sicuro poiché prima di essere trattato viene prelevato dal sangue della stessa persona che si sottopone alla terapia, non dà alcuna reazione immunitaria, è privo di tossicità e garantisce ottimi risultati finali.

Non è un caso se l’uso di questa tecnica venga consigliato a chi è affetto da calvizie: i fattori di crescita (FGF) interni al composto, insieme al plasma ricco di piastrine (PRP), sono in grado di stimolare l’attivazione delle cellule staminali inducendole a riprendere il loro compito nella crescita del capello.

Come se non bastasse, questa tipologia di cura non si limita alla sola crescita del capello, quanto anche a rinforzarne la struttura, ad inspessirne il fusto e ad allungarne il ciclo di vita.

Il trattamento – Dapprima si effettua un normale prelievo (come fosse un classico esame del sangue), dopodiché si lavora sul concentrato in maniera tale da attivarne gli agenti attivi e quindi a liberarne i fattori di crescita.

A questo punto ha inizio la seduta iniettiva che può durare sino a una ventina di minuti e che è da ripetersi con intervalli di due mesi, chiaramente solo limitatamente ad inizio terapia (in fase avanzata le sedute non supereranno i due incontri all’anno). Questo aspetto è fondamentale qualora si vogliano risultati certi, privi di rischi ed impeccabili in termini di resa finale.

Finita la terapia non resta altro che medicare e massaggiare delicatamente l’area del cuoio capelluto, la quale potrebbe apparire un po’ più arrossata del solito ma che in ogni caso permetterà di condurre la propria vita in maniera del tutto tranquilla.